Cultura & Società gennaio 23, 2017

San Valentino: quello che non sai sulla festa degli innamorati

Cultura & Società gennaio 23, 2017

San Valentino: quello che non sai sulla festa degli innamorati

Il giorno di San Valentino è un momento speciale per tutti gli innamorati. Non che l’amore si debba dimostrare solo il 14 Febbraio, ma è una ricorrenza che unisce ancora di più chi è stato colpito dalla freccia di Cupido.

 

San Valentino in Italia e nel resto del mondo

Quali sono le origini della Festa di San Valentino?

Sappiamo che sono molto antiche, risalgono all’epoca romana e nascono da un rito pagano.

I Romani, infatti, attribuivano enorme importanza al mese di Febbraio, perchè lo consideravano il mese della rinascita, il mese in cui la Natura comincia a svegliarsi dal periodo più freddo.

Febbraio era così importante che gli antichi lo consacravano al dio pagano Luperculus. La tradizione voleva infatti che i nomi degli uomini e delle donne che veneravano il dio venissero scritti su dei biglietti, questi poi messi in un’urna e mescolati. Il compito di estrarre i biglietti era affidato a un bambino, che sorteggiava i nomi delle persone che avrebbero dovuto amarsi per un anno intero, finchè il rito di fertilità non fosse compiuto.

Con questo rito, infatti, si celebrava l’amore e la fertilità, in onore del dio protettore.

 

Con la diffusione del Cristianesimo, questa tradizione, come tante altre, non venne del tutto dimenticata.

Il dio Luperculus venne sostituto da un santo cristiano, un vescovo martirizzato il 14 Febbraio del 496 d.C., protettore dei giovani amanti: San Valentino.

Ecco che da allora, in questa data, viene celebrato l’amore in tutte le sue forme.

 

In Italia è tradizione che gli innamorati si scambino dei regali, cioccolatini e pensieri romantici, ma, nel resto del mondo, non è sempre così.

In Inghilterra, gli amanti sono soliti scambiarsi regali e cioccolatini, ma la curiosità più particolare sono i bigliettini romantici anonimi, chiamati “Valentine”, destinati alla persona amata. Tale usanza risale ai tempi di Carlo d’Orleans che, durante la sua prigionia nella Tower of London, inviava delle lettere a sua moglie, chiamandola “ma tres doulce Valentinè“.

Da lì il motivo del nome dei biglietti d’amore.

In America, con questa festa non si celebra solo l’amore passionale tra due amanti, perchè il 14 Febbraio è la festa di chi si vuole bene. Ecco che allora i pensieri d’amore sono per gli amici, la famiglia e ovviamente anche la persona amata.

I brasiliani invece non considerano il 14 Febbraio come giorno della festa degli innamorati. In Brasile si celebra il 12 giugno, in onore di Sant’Antonio, protettore dei matrimoni. Tale giorno è legato all’augurio di convolare a nozze al più presto, per cui è tradizione che le donne nubili portino con sé la statuetta del santo, come buon auspicio.

Nel continente asiatico, invece, le tradizioni sono molto particolari.

In Giappone, contrariamente alla nostra tradizione, è solo la donna che regala all’uomo un pensiero: la tradizione vuole che ella prepari dei dolci, fatti a mano o acquistati, ai compagni ma anche ad amici e colleghi come gesto di affetto, perchè, esattamente come in America, si celebra l’amore nell’accezione più generica.

Un mese dopo, nel “White Day” – 14 Marzo – sarà l’uomo invece a ricambiare il gesto, regalando alla donna cioccolatini rigorosamente bianchi per celebrare il giorno all’insegna del candido colore.

Meno gioiosa, invece, è l’usanza tipica della Corea del Sud, che il 14 aprile festeggia il “Black day”, durante il quale chi non è stato omaggiato né il 14 Febbraio né il 14 Marzo, si reca in un ristorante dove dovrà mangiare necessariamente spaghetti al nero di seppia e si lamenterà della propria sfortuna e solitudine.

In Cina, nel giorno di san Valentino, è l’uomo che porta doni alla donna amata, ma una tradizione più antica, conosciuta come “La notte dei sette“, che si celebra ad agosto, vuole che la donna mostri le proprie abilità in materia domestica per trovare il marito.

Infine, in Thailandia, il giorno degli innamorati si festeggia solo quando vi è una concreta decisione di sposarsi.

 

Ad ogni modo, San Valentino per noi è un’occasione per celebrare l’amore in tutte le sue sfumature e, in qualunque maniera lo si faccia, è un giorno importante per dedicare un pensiero speciale alla persona amata.

Buon San Valentino!

 

Fonte: mlaworld.com