Cultura & Società giugno 17, 2019

Prova le nuove ricette con il nostro nuovo Ricettario!

Cultura & Società giugno 17, 2019

Prova le nuove ricette con il nostro nuovo Ricettario!

Creare ricette innovative non è sempre un compito facile. Questo è il motivo per cui noi, tutto il team Oryza, siamo orgogliosi di presentarvi il nostro nuovo ricettario 2019, creato appositamente per innovare e stupire tutti i vostri ospiti con deliziosi piatti. In questo articolo conoscerete come abbiamo sviluppato queste ricette,  l’Istituto alberghiero con cui abbiamo collaborato e infine alcuni esempi di ricette innovative.

 

Le ricette

Per creare le nuove ricette per il nostro progetto, abbiamo scelto di collaborare con la prestigiosa scuola alberghiera di Stresa. Il nostro obiettivo era di offrire ai ragazzi un’opportunità lavorativa vera e propria, così che, tutti i gruppi di studenti, hanno potuto affrontare un vero progetto di creazione di ricette, molto utile per il loro percorso di studi.

Con i nostri prodotti come ingredienti principali, i ragazzi hanno dimostrato una grande originalità creando ricette innovative e gustose, ma non solo: in effetti, questo progetto è stato portato avanti anche per aiutare gli studenti a sviluppare una certa creatività, che hanno poi potuto mettere in pratica sperimentando abbinamenti di ingredienti e cocktail per i loro piatti.

Dopo un mese di studio teorico delle ricette, tutti gli studenti si sono immersi nelle cucine scolastiche preparando le loro ricette con l’aiuto del loro insegnante di cucina, Luigi l’Aurora. Durante le quattro sessioni, i ragazzi hanno affrontato situazioni concrete, in una sorta di sfida con le loro abilità, come studiare il tipo di cucina, comprendere la natura degli ingredienti,  pensare alla presentazione di piatti. Ciò ha permesso loro di confrontare la ricetta teorica con le difficoltà pratiche e di prepararsi per le sfide che incontreranno nelle loro future carriere lavorative.

Abbiamo parlato molto di questi studenti e della loro scuola… Ma non li abbiamo ancora presentati!

L’istituto alberghiero “E. Maggia” al centro del progetto

   Alberghiero Stresa E. MAGGIA

L’Istituto “Erminio Maggia”, chiamato affettuosamente dai suoi ex allievi “La Scuola di Stresa”, nacque nel 1938.

La scuola si sviluppò rapidamente grazie alla figura intelligente del suo fondatore, il Prof. Albano Mainardi, che ne rilevò la gestione a partire dal 1939 e la conservò fino al 1978.
Grazie all’intervento del Dr. Guido Maggia, negli anni dal ’57 al ’59 fu costruita la nuova sede, l’attuale edificio principale dell’Istituto.

All’inizio della scuola di Stresa tutto era basato sulla pratica del dovere, la scuola aveva un grande valore sia per i giovani che per le loro famiglie perché l’educazione era riconosciuta come un’opportunità per migliorare e progredire nella società.
Ma la Scuola di Stresa, già da quegli anni, ponendo chiaramente in primo piano la ricerca del suo specifico stile didattico e degli aspetti qualificanti di un insegnamento efficace, stava gradualmente accumulando un patrimonio di esperienze e tradizioni che in alcuni aspetti avevano già l’autonomia scolastica .
Le tavole didattiche del Capitano Pietro Ricci, che possono ancora essere visti nei corridoi della scuola, ne sono un esempio: testimoniano lo stile didattico e la conseguente ricerca di un insegnamento significativo, efficace e duraturo. Gli insegnanti li usavano invece del libro di testo (che non esisteva ancora).
La scuola è diventata il fulcro dell’insegnamento nel settore turistico-alberghiero, assumendo in un certo senso il ruolo di centro di sperimentazione educativa a cui tutte le istituzioni alberghiere italiane di oggi si sono rivolte.
Nel 1942 ebbe luogo il Primo congresso nazionale sull’educazione alberghiera e da quel momento acquisì una fama internazionale sempre crescente, attirando studenti da tutto il mondo.
Alla fine degli anni ’70 “E. Maggia” ha conquistato l’indiscussa distinzione del miglior hotel in Italia e molti dei suoi studenti hanno fatto brillanti e prestigiose carriere in hotel raggiungendo alte vette professionali.
Ancora oggi la scuola vive di questa importanza e mantiene il prestigio raggiunto, preparando giovani che sono sempre più qualificati per raggiungere obiettivi di lavoro ambiziosi.

Scopri i piatti del nuovo ricettario

Creato da Pietro e Philippe, la ricetta “Diplomatica alla Beta”, in inglese, è una ricetta innovativa e prestigiosa. Questa ricetta è disponibile nel nostro nuovo ricettario e nel nostro sito web. Per seguirlo, avrai bisogno di:

  • Papilla Beta : 5 gallette
  • Pan di Spagna : 200 g
  • Crema pasticcera : 250 ml
  • Aperol : 2 cl
  • Zucchero a velo : 100 g
  • Zenzero : Tqb

Procedimento :

  1. Metti la galletta al centro del piatto.
  2. Bagnare il pan di spagna con l’Aperol.
  3. Componi il piatto alternando uno strato di galletta, uno di pan di spagna e uno strato di crema pasticcera.
  4. Coprire con zucchero a velo.

 

edit_diplomatica

 

Se vuoi innovare e stupire i tuoi ospiti durante la tua prossima cena, più di trenta nuove ricette innovative sono disponibili sul nostro ricettario e sul nostro sito web.