Cereali giugno 18, 2015

Riso venere, il riso proibito

Cereali giugno 18, 2015

Riso venere, il riso proibito

Una particolare tipologia di riso, pregiata e definita “proibita“. Il motivo? Il riso nero, originario della Cina e caratterizzato da rare proprietà nutrizionali , era considerato molto pregiato dall’Imperatore cinese, e quindi accessibile a pochi eletti. Si vocifera, tra l’altro, che abbia delle proprietà afrodisiache: ecco dunque l’origine del nome “Venere” (Dea dell’Amore).

 

Ricco di fibre, magnesio, selenio e fosforo rappresenta uno dei cereali più completi.  Include calcio e vitamine B, B3 e C, e grazie alla presenza di particolari antiossidanti noti con il nome di antociani è in grado di proteggere le cellule dai danni dei radicali liberi. Gli antociani rilasciano al riso il tipico colore nero, che lo rende unico. La presenza di antiossidanti nel riso Venere è addirittura superiore a quella dei mirtilli, che combattono l’azione dei radicali liberi, appunto, e che quindi contrastano l’invecchiamento cellulare.

 

Per quali pietanze è particolarmente indicato?  E’ adatto per la preparazione di risotti, insalate di riso, secondi piatti a base di pesce o verdure, nei dolci, come ingrediente in crespelle e involtini, e come decorazione per la sua indiscutibile bellezza.

 

 

Fonte: my-personaltrainer.it