Cultura & Società luglio 06, 2015

Il mondo del biologico all’Expo 2015

Cultura & Società luglio 06, 2015

Il mondo del biologico all’Expo 2015

Il biologico diventa protagonista all’interno della più importante esposizione universale sul tema della nutrizione. E’ stato istituito infatti, all’interno del Parco della Biodiversità, il Padiglione del biologico, in cui l’organic farming fa da padrona. Lambientalista indiana Vandana Shiva, ospite d’onore all’inaugurazioneha tenuto un discorso significativo sul rispetto della natura:

 

Tutta l’Esposizione Universale dovrebbe essere un parco della biodiversità ed è una gioia particolare piantare semi in quanto nutrono il pianeta. Questo è il luogo più bello e più importante di Expo, perché è dai semi nasce la vita”.
Più distruggiamo la biodiversità – ha continuato Vandana Shiva – e più l’agricoltura diventa vulnerabile alle malattie, ai cambiamenti climatici. L’agricoltura non deve essere violenta, lo diventa quando c’è la monocultura della mente che riduce la biodiversità. L’agricoltura ecologica e organica ha aumentato la diversità”.
 Grande quasi 8500 metri quadri, Il Padiglione del Biologico e del Naturale è strutturato in sei aree tematiche, e ognuna “racconta il legame tra la terra e i suoi prodotti: semi, cereali, legumi e derivati, frutta, ortaggi e trasformati, olio e vino, prodotti da allevamento, erboristeria, integratori, benessere, servizi, tecnologie, formazione, certificazione.

Successivamente nel Padiglione si è tenuto il Forum internazionale del Biologico, basato sulla difesa dell’ambiente, a cui hanno partecipato Giuseppe Sala, Commissario Unico Delegato del Governo per Expo Milano 2015, Paolo Carnemolla, Presidente FederBio, Cinzia Pagni, Vice presidente Vicario Cia – Confederazione Italiana Agricoltori, Fabio Brescacin, Presidente EcorNaturaSì, Lucio Cavazzoni, Presidente Alce Nero, Charikleia Minotou, Presidente Ifoam Agriobiomediterraneo e Andrea Olivero, Vice Ministro delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali con delega all’Agricoltura Biologica. Ognuno di loro ha dato il proprio contributo al fine di valorizzare e sostenere l’agricoltura biologica, con cui è possibile rispettare la natura.

 

Fonti:

www.expo2015.org

www.cosedicasa.com